(13/06/2024) Sabato 15 e Domenica 16 appuntamento con “L’incontro dei Siti Storici Grimaldi” sulla Piazza del Palazzo dei Principi a Monaco

Il 5° Incontro dei Siti Storici Grimaldi di Monaco si terrà sabato 15 e domenica 16 giugno, in Place du Palais Princier.

Nel corso dei secoli, i Grimaldi hanno stretto legami e si sono stabiliti in molte regioni francesi e italiane. I principi di Monaco sono Duca di Valentinois, Marchese di Baux, Conte di Carladès, Barone di Saint-Lô, di Hambye, Conte di Longjumeau… Questi titoli furono ricevuti in seguito ad accordi diplomatici o alleanze matrimoniali, e quasi 150 siti hanno un legame con il Famiglia Grimaldi.

Per perpetuare i legami tra gli antichi “feudi” che hanno un passato comune con il Principato, SAS il Principe Alberto II di Monaco visita regolarmente questi comuni. Nel 2018, secondo il Suo desiderio, si è svolto in Place du Palais il 1° Incontro dei Siti Storici Grimaldi di Monaco con una decina di comuni e territori legati alla Sua famiglia.

Quest’anno la Federazione dei Siti Storici Grimaldi di Monaco ha invitato due comuni francesi, Breil-sur-Roya e Bathernay, oltre a 10 comuni italiani: Ventimiglia, Olivetta San Michele, Airole, Ripacandida, Campagna, Monteverde, Spinazzola, Poggiorsini, Terlizzi e Canosa di Puglia.

L’evento sarà all’insegna della convivialità e dello scambio. Tante le attività proposte per grandi e piccini: eventi culturali, degustazione di specialità culinarie, balli popolari, scoperta di artisti e mestieri tipici, passeggiate su pony, giochi di bocce quadrate, animali da fattoria…

Ciascun sito invitato metterà in risalto i legami storici con il Principato e farà scoprire la sua regione e il suo patrimonio culturale.

Uno dei momenti clou del fine settimana sarà lo spettacolo “Sound & Light”, sabato 15 giugno alle 22:00. Una proiezione sulla facciata del Palazzo Principesco racconterà la storia dei legami tra le città invitate e la dinastia dei Grimaldi.

L’accesso all’evento è libero e gratuito.

Trovate tutte le informazioni e il programma completo sul sito:

https://federationsitesgrimaldi.mc/5eme-rencontre-2

(10/05/2024) Salone del Libro di Torino: Taurianova “Capitale del Libro 2024” ospite dello Stand del Comune di Pianezza. Sinergie tra i Comuni dei Siti Storici Grimaldi di Monaco

Sabato 18 maggio alle ore 17:00 Taurianova Capitale del Libro 2024 sarà invece ospite al Lingotto Fiere – stand del Comune di Pianezza (TO), padiglione OVAL stand W193 – per un incontro dei comuni aderenti all’Associazione dei Siti Storici Grimaldi che vedrà ospiti le città di Genova e Taurianova Capitale del Libro, entrambe appartenenti ai siti storici Grimaldi. Intervengono Antonio Castello (sindaco di Pianezza), Rocco Biasi (Sindaco di Taurianova), Maria Fedele (Assessore alla Cultura del Comune di Taurianova) e  Giovanni Firera.

(09/05/2024) Taurianova “Capitale del Libro 2024” presenta il suo programma al Salone del Libro di Torino

Un viaggio immaginario che parte da Genova e arriva alla punta dello Stivale. A sigillarlo, sabato 11 maggio a Torino, il passaggio ufficiale di testimone tra Genova, Capitale del Libro uscente, e Taurianova Capitale del Libro 2024.

Inizia dal Salone del Libro di Torino il cammino di Taurianova Capitale Italiana del Libro che, dal cuore della Calabria, atterra al Salone per presentare il progetto premiato dal Ministero della Cultura attraverso il Cepell e continuare a tessere quel filo culturale che lega le comunità locali calabresi con le altre capitali italiane del libro. «Scrivere una storia insieme» è il motto scelto dalla città Capitale del Libro 2024 per incidere positivamente sulla narrazione legata alla Calabria.

«Siamo a Salone del libro con un titolo che ci riempie di orgoglio tanto quanto di responsabilità – ha commentato il Sindaco di Taurianova Rocco Biasi –. Le notevoli sinergie che si sono attivate con Genova, la città che ci ha preceduto nel titolo, così come con la Città Metropolitana di Reggio Calabria, con la Regione Calabria, quest’anno al Salone con una speciale dedica a Saverio Strati per il centenario dalla nascita, mostrano la direzione in cui stiamo lavorando, ovvero attivare un fitto sistema di rete culturale che possa dar valore alle figure del nostro territorio colmandone al tempo stesso le lacune, a partire dalla povertà educativa. Il 16 maggio, giornata inaugurale dell’anno da Capitale del Libro, partiremo proprio con un incontro sul tema, che rappresenta uno dei principali focus del progetto premiato dal MiC».

«Natalia Ginzburg scriveva che la “vita immaginaria” a volte ha la capacità straordinaria di anticipare e immaginare anche la vita reale – ha commentato il direttore di Taurianova Capitale del Libro 2024 Maria Fedele –. Questo splendido saggio, che ha ispirato il tema di quest’edizione del Salone di Torino, rappresenta per noi una fonte di profonda riflessione. La vita immaginaria che si dipana tra le pagine dei libri, o meglio la nostra stessa vita interiormente concepita, rappresenta un territorio in cui l’immaginazione, nutrita dalla lettura, assume una potenza straordinaria nel plasmare e dare forma alla nostra percezione del mondo. Taurianova Capitale del Libro è  proprio questo: un progetto che abbiamo immaginato e costruito per due anni e che ci inorgoglisce nell’essere divenuto realtà. Presentarlo qui al Salone, grazie a tutte le istituzioni e le realtà che ci hanno invitato, ci spinge a fare ancora di più stimolandoci ad una spinta ulteriore per continuare a immaginare un futuro diverso per la nostra città grazie al potere della lettura».

Gli appuntamenti con protagonista Taurianova Capitale del Libro 2024 prenderanno il via alle 11:30, quando avverrà il passaggio di consegne ufficiale tra le città di Taurianova e Genova, Capitale del Libro 2023, organizzato dal Centro per il libro e la lettura. All’incontro, moderato da Maria Greco, saranno presenti il Presidente del Cepell Adriano Monti Buzzetti, il direttore Luciano Lanna, il sindaco di Genova Marco Bucci, il sindaco di Taurianova Rocco Biasi, l’assessore alla Cultura del Comune di Taurianova e direttore artistico di Taurianova Capitale del Libro 2024 Maria Fedele. Si discuterà di obiettivi raggiunti, sinergie possibili e progetti futuri, alla luce dei risultati ottenuti dalla città di Genova durante il 2023 e delle iniziative già avviate dalla cittadina della Piana di Gioia Tauro per il 2024.

Continuano gli appuntamenti dedicati alla Città Capitale Italiana del Libro 2024, moderati dal giornalista e condirettore di Taurianova Capitale del Libro Piero Muscari. Allo stand della Regione Calabria, alle ore 12:30, un panel interamente dedicato all’importante riconoscimento ottenuto da Taurianova, durante il quale il sindaco Biasi e l’assessore Fedele saranno accolti dalla Vicepresidente della Regione Calabria Giusi Princi

A seguire, ore 13:00, i due rappresentanti di Taurianova Capitale del Libro saranno poi ospiti dello stand della Città Metropolitana di Reggio Calabria, insieme a Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria, e Franco Arcidiaco, coordinatore editori calabresi.

Sarà invece lo stand della Federazione Unitaria Italiana Scrittori (FUIS), alle 15:30, ad accogliere l’ultimo panel sulla nuova Capitale del Libro, per un incontro con Natale Rossi, presidente FUIS e Franco Arcidiaco, Città del Sole edizioni.

Alle ore 17:00 Taurianova Capitale del Libro 2024 sarà invece ospite al Lingotto Fiere – stand del Comune di Pianezza (TO), padiglione OVAL stand W193 – per un incontro dei comuni aderenti all’Associazione dei Siti Storici Grimaldi che vedrà ospiti le città di Genova e Taurianova Capitale del Libro, entrambe appartenenti ai siti storici Grimaldi. Intervengono Antonio Castello e Giovanni Firera.

(28/04/2024) La Camminata del Gemellaggio da Dolceacqua a Monaco

Nell’ambito del gemellaggio tra Dolceacqua e Monaco, ufficializzato il 3 novembre 2023, domenica 28 aprile è stata organizzata una marcia simbolica che unisce le due città (nella direzione Dolceacqua – Monaco).

L’evento ha fatto eco alla prima marcia che era partita da Monaco per concludersi a Dolceacqua nel giugno dello scorso anno.

Accompagnati da Jacques Pastor, Vicesindaco di Monaco, Fulvio Gazzola, Sindaco di Dolceacqua, i partecipanti hanno preso la partenza dal Municipio di Dolceacqua al mattino percorrendo i sentieri del lungomare, prima di essere raggiunti da Karyn Ardisson Salopek, Vicesindaco. Al loro arrivo in Place d’Armes, hanno ricevuto l’incoraggiamento del sindaco Georges Marsan. L

La marcia si è conclusa nella Corte d’Onore del Comune dopo un passaggio sulla Piazza del Palazzo Principesco intorno alle 17.30, alla presenza di S.A.S. il Principe Alberto II, che aveva percorso diversi chilometri con i partecipanti. In totale, quasi 38 chilometri percorsi in 9 ore.

“Il recente gemellaggio ha permesso di rafforzare i legami tra i nostri due comuni, e in questa occasione abbiamo voluto camminare sulle orme dei nostri anziani che, come certamente hanno fatto le famiglie Grimaldi e Doria, facevano il cammino a piedi”, ha detto il vice sindaco di Monaco, Jacques Pastor. R

Ricordiamo che i legami con Dolceacqua sono nati nel Medioevo con il matrimonio di Françoise Grimaldi e Luc Doria. Nel 2017 il Comune di Liguria ha prestato la pala d’altare di Louis Bréa dedicata a Santa Devota ed esposta nella chiesa che porta il suo nome – un’opera commissionata da Françoise Grimaldi nel 1517.

(da Montecarlonews)

(24/04/2024) A Ventimiglia dal 27 Luglio torna l’Agosto Medievale: Grimaldi e Doria protagonisti della 49° Edizione

Ventimiglia. “Grimaldi e Doria, Intrighi politico-familiari tra XV e XVI secolo“: questa la tematica della 49° edizione dell’Agosto Medievale, manifestazione ventimigliese in programma da sabato 27 luglio a lunedì 5 agosto, capace di portare indietro nel tempo il centro storico cittadino tra animazioni, mercati, corteo storico, sbandieratori e l’attesissima regata dei sestieri.

«L’Agosto Medievale è una manifestazione che sta molto a cuore a ventimigliesi e turisti, animando il centro storico. Noi siamo ambiziosi, dal primo giorno del nostro insediamento abbiamo detto che la città ha grandi potenzialità che è ora di sviluppare e mostrare a tutti – sono state le parole del sindaco Flavio Di Muro – . La nostra posizione geografica è emblematica e il nostro obiettivo è quello di trasformare Ventimiglia in una città internazionale. L’attività di questa amministrazione è volta a una riaffermazione dei rapporti trasfontalieri e internazionali non solo in materia di sviluppo economico, ma anche di rapporti istituzionali. I legami tra Ventimiglia e il Principato di Monaco sono molti stretti, l’esempio più eclatante è il porto turistico, un gioiello, fonte di una forte attrattività turistica che ha determinato quest’anno il 14% in più di presenza in città».

«É importante mirare all’internazionalizzazione del nostro paese e quale località è meglio di Monaco per Ventimiglia per ragioni di continuità geografica, legami familiari, amicali e per la presenza dei tanti frontalieri che si recano ogni giorno a lavorare nel Principato – ha dichiarato l’ambasciatore italiano a Monaco Giulio Alaimo, intervenuto alla conferenza stampa di presentazione dell’evento – .  Saluto con piacere questa iniziativa perché serve a ricordate quanto passato abbiamo insieme alle spalle, nell’interesse di Monaco e dei nostri territori».

«Il Sindaco di Mentone Jean-Claude Guibal, scomparso nel 2021, apprezzava molto i viaggi del Principe Alberto nei nostri territori, da qui è nata l‘associazione  Siti Storici Grimaldi di Monaco – ha dichiarato Fulvio Gazzola, sindaco di Dolceacqua e presidente dell’associazione – . Hanno aderito 34 comuni italiani, tra poco saranno 35 con Modica; tutto nasce dalla voglia del Principe monegasco di conoscere la sua storia e i luoghi in cui i suoi antenati hanno vissuto; la voglia di italianità del Principe a noi fa molto comodo, permette di dare visibilità al territorio e di avere l’attenzione del principato sui nostri territori, cosa che dobbiamo sfruttare al massimo. Quello di Ventimiglia sarà un evento eccezionale».

Nel 2025 l’Agosto Medievale spegnerà le sue prime 50 candeline e l’amministrazione si prepara a investire maggiormente nell’evento: «L’anno scorso ho volutamente scelto di partecipare a tutte le serate per capire i punti di forza della manifestazione e portare innovazione, sarà un trampolino di lancio verso il 50° anniversario. Sarà una vera e propria rievocazione storica capace di valorizzare la memoria storica del nostro territorio, andando a creare dei legami e rafforzare ciò che ci contraddistingue come città – ha affermato l’assessore alle Manifestazioni Serena Calcopietro – . I sestieri saranno il cuore pulsante e il motore dell’evento. Il mio obiettivo è quello di dare evidenza anche all’enograstronomia, andando a potenziare maggiormente la cena medievale. L’autenticità contraddistinguerà la  manifestazione, per far sì che il turista e il cittadino arrivando nel centro storico possano respirare in ogni angolo l’atmosfera di quel periodo».

(da Riviera24 )

(07/04/2024) L’inaugurazione della Mostra organizzata dall’Associazione Siti Storici Grimaldi di Monaco in collaborazione con il Comune di Bardi oltre alle personalità intervenute e Sindaci legati dal fil rouge dei Siti Storici Grimaldi di Monaco, ha visto la presenza straordinaria dell’Ambasciatrice Plenipotenziaria del Principato di Monaco in Italia ANNE EASTWOOD

Prima dell’inaugurazione si è svolta una tavola rotonda dove erano presenti il Presidente del Centro Studi Val di CenoAndrea Pontremoli, il Sindaco di BardiValentina Pontremoli, l’Ambasciatrice del Principato di Monaco in ItaliaAnne Eastwood ed il Presidente dell’Associazione Siti Storici Grimaldi di MonacoFulvio Gazzola (nonché Sindaco di Dolceacqua). …articolo completo su Radiotrumantv

(03/04/2024) “Vita Reale” il Palazzo dei Principi di Monaco in fotografia. Inaugurazione esposizione il 6 aprile a Bardi (Pr)

Sarà inaugurata il 6 aprile alle 16 presso la magnifica cornice del castello di Bardi in provincia di Parma la mostra “Vita Reale” dedicata al palazzo dei principi di Monaco. L’esposizione è organizzata dall’Associazione Siti Storici Grimaldi di Monaco, in collaborazione con il Palais Princier del Principato di Monaco ed è patrocinata dall’Ambasciata di Monaco in Italia che sarà presente all’inaugurazione nella persona delll’ambasciatrice Anne Eastwood.

“Il progetto dei Siti Storici Grimaldi di Monaco, nasce da una precisa volontà di S.A.S. il Principe Alberto di Monaco – afferma Fulvio Gazzola Presidente dell’Associazione e Sindaco del Comune di Dolceacqua – con l’intento di conoscere e riprendere legami con i territori, francesi ed italiani, che hanno avuto un ruolo nella storia della sua famiglia. Da questa volontà, nasce per i comuni aderenti, per lo più piccoli comuni, l’occasione di promuoversi ed essere attori principali in iniziative che hanno un riscontro anche internazionale. L’esposizione che portiamo nel Comune di Bardi, grazie alla disponibilità del Sindaco Valentina Pontremoli, è stata inaugurata il 20 aprile 2023 dallo stesso Principe Alberto di Monaco che l’ha voluta ospitare all’interno del Palazzo dei Principi, quale primo evento dopo la riapertura al pubblico. Questa esposizione offrirà al pubblico la possibilità di vedere le opere di un giovane, ma già famoso fotografo parigino: Julien Spiewak.

“Il legame tra la famiglia Grimaldi e il nostro Comune affonda le proprie radici nel XVI secolo ed è ancora oggi per tutta la nostra cittadinanza motivo di grandissimo orgoglio.  – dichiara Valentina Pontremoli  Sindaco di Bardi Simbolico è il fatto che questa esposizione itinerante abbia come località di partenza proprio Bardi e, in particolare, le sale della nostra Fortezza, denominate ‘Landi’ e ‘Grimaldi’, che si trovano l’una adiacente all’altra proprio a simboleggiare l’unione tra le due famiglie. Vogliamo ringraziare sentitamente l’Associazione Siti Storici Grimaldi di Monaco per questa iniziativa e per tutto il lavoro svolto, il cui filo conduttore è da sempre la promozione della cultura e delle bellezze turistiche dei nostri Comuni.”

L’obiettivo dell’Associazione è quello di promuovere l’Associazione stessa ed i 34 Comuni oggi aderenti, attraverso la conoscenza della storia della Famiglia Grimaldi di Monaco E il legame con i Comuni Associati.

“Questa mostra fotografica itinerante è un modo originale di far viaggiare il Palazzo dei Principi attraverso altri luoghi che hanno in comune con esso, di essere stati antiche dimore della Famiglia Grimaldi. Il Principato di Monaco, tramite la sua Ambasciata in Italia, è lieto di sostenere questa iniziativa che permette di avvicinare ancora di più il Principato ai comuni ex feudi e di celebrare attraverso l’arte ed una visione decisamente contemporanea, che collega storia e modernità, la loro appartenenza a una stessa grande famiglia monegasca in Italia” conclude l’Ambasciatrice Anne Eastwood.